Illuminiamo l'inverno con lampade d'avanguardia

Inverno freddo e buio. Per fortuna che ci aiutano sistemi di illuminazione originali e sempre all'avanguardia. Il brand Kundalini propone una nuova collezione di lampade in linea con la filosofia dell'azienda, attenta a riflettere a suo modo la modularità della natura, tema di grande attualità nel mondo del design contemporaneo. Rigore e creatività insieme, nel segno di un nuovo concetto di modularità fluida e giocosa, vengono sperimentati dal progetto firmato da Bakery Group, i quali hanno dato vita alla lampada da parete Pixel . Il pixel come il più piccolo elemento costitutivo dell’immagine diviene fonte di ispirazione archetipica, un elemento-matrice per comporre creativamente disegni alla Escher: più lampade accostate l'una all’altra formano una fonte luminosa multipolare che rispecchia le esigenze del proprio spazio, o delproprio arredamento, nonché i desideri del cliente. L’invito dell'azienda e dei suoi designer è quello di “pixelare” di luce intere pareti . Seguendo il filo rosso della...ginetta-by-nigel-coates-per-slamp_36234_big
Continua a leggere
  2987 Visite
2987 Visite

Arredi Bagno Revival? Si, grazie

Dopo le pazze e originali proposte di Cersaie 2009 , aria di revival nel design degli arredo bagni, pur non rinunciando a reinterpretazioni moderne e alla moda di stili e passioni che ci arrivano dal passato. D'altra parte anche l'alta moda ci insegna che niente è veramente out, e che i ritorni di fiamma di stili e tendenze non è così inusuale: il vestitino tutto frange di nostra madre o il cappottino stile Audrey Hepburn prima o poi tornerà anche nel nostro guardaroba. Un ritorno al passato che strizza l'occhio agli anni '60 lo mostra la nuova collezione arredo bagno firmata Branchetti: Moon, pensata che gli appassionati di un periodo d'oro per il design italiano, i quali però non possono abbandonare le comodità moderne. Il nuovo bagno mostra uno stile Space Age tipico degli anni '60, un'occasione per festeggiare il suo anniversario e per farla atterrare placidamente nella nuovo millenio. Moon,...Arlex---Cinquanta2-Arancio
Continua a leggere
  822 Visite
822 Visite

Tent Sofa, la poltrona letto scomponibile a forma di tenda

Se da bambini, con l'ausilio di fratelli e sorelle, oppure cugini e zii volenterosi, vi siete imbarcati nella costruzione di una rudimentale tenda da casa rubando cuscini e coperte dai letti dei genitori, spostando sedie e poltrone per costruire una tenda e poi dormirci dentro, allora questa proposta fa proprio al caso vostro. Questa è l'idea base di Tent, la poltrona-letto che consente letteralmente di costruirsi e organizzarsi un proprio rifugio tutto casalingo, organizzando per se stessi, per i propri bambini e per eventuali ospiti uno spazio comodo, indipendente e protetto.  Tent, disponibile in verde e presentata durante l’edizione 2009 del Salone del Mobile di Milano, è stata progettata dal designer canadese Philippe Malouin per l’azienda italiana Campeggi: montata, ricorda una tenda militare, pensata per creare un rifugio immediato in ambienti comuni, regalando un sonno tranquillo in piena privacy. Nelle case sempre più piccole in cui viviamo, siamo spesso costretti ad... Tent Sofa di Campeggi
Continua a leggere
  3729 Visite
3729 Visite

Bio caminetti by Biò Fireplace

La recente tecnologia unita all'impiego di biomasse, permette a molti la realizzazione del sogno, ossia un caminetto vero nella propria abitazione, senza canna fumaria né attacco al gas. I bio caminetti funzionano a bioetanolo, un alcool (etanolo o alcool etilico) ottenuto mediante un processo di fermentazione di diversi prodotti agricoli ricchi di carboidrati e zuccheri quali i cereali (mais, sorgo, frumento, orzo), le colture zuccherine (bietola e canna da zucchero), frutta, patata e vinacce. Una nuova collezione di bio caminetti senza canna fumaria, la cui emissione di anidride carbonica corrisponde a quella di due candele, ha debuttato il mese scorso presso lo showroom Il Piccolo in Brera, a Milano. Biò Fireplace, innovativo brand di bio caminetti dal design ultra moderno, propone una serie di modelli disegnati da illustri firme del design. Linee contemporanee per il design, senza fumo né cenere, ma anche senza la necessità di stoccare la legna, i caminetti...Bio caminetti by Biò Fireplace
Continua a leggere
  9315 Visite
9315 Visite

Poltrone adrenaliniche

La nascita di Adrenalina, progetto della casa madre Domingo Salotti srl, attiva sul mercato degli imbottiti dal 1973, risponde alla necessità di rompere il tradizionalismo e la staticità di un settore poco innovativo rispetto ad un mercato molto fluido. Sin dal 1999 eccessiva e audace nelle forme e nei colori, la linea mette in campo materiali ignifughi in classe I e poltrone omologate che le hanno consentito una rapida affermazione nel settore contract: l'azienda continua ad arredare i migliori locali pubblici, centri benessere e hotel europei. Oltre ad esportare in Europa, USA e ex-Unione Sovietica, l'Inghilterra si pone come un mercato totalmente ricettivo per pezzi stravaganti e divertenti. Le collezioni, tutte progettate dall' architetto e designer fiorentino Simone Micheli , abbracciano stravaganze intrigante ed elettrizzanti, suscitando la grande curiosità di un pubblico non solo giovane, ma molto eterogeneo. Visionarie, neopop, ma soprattutto confortevoli, tra le proposte preferite di sempre abbiamo Sexychair...Symbol by Adrenalina
Continua a leggere
  2168 Visite
2168 Visite

Divani di luce

Le evoluzioni tecniche unite alla creatività del design producono prodotti audaci e incredibili fino a pochi anni fa. Non si può non rimanere affascinati dallo splendore (è proprio il casi di dirlo) che emana dalla collezione Stardust, imbottiti luminosi (cuscini, pouff, chaise longue, poltrone, divani) realizzati senza stampo e da materiali poveri. Questo rivoluzionario prodotto è il primo che Mario Bellini firma per Meritalia. Assemblati con uno speciale tessuto bianco non a caso battezzato "Via Lattea", una volta spenta la luce i divani e le poltrone si illuminano e splendono. Il materiale che il designer ha utilizzato è composto da maglia di acciaio riciclato e fibre di imballaggi utilizzati normalmente per il trasporto di zucchero, grano e pietra. L'azienda conferma l'indistruttibilità dei suoi prodotti, versione gigante di lampade che emanano una luce soffusa sulle quali però anche sedersi comodamente. La collezione Stardust è leggerissima, dato che una poltrona la si può...muro di divani luminosi della Motor
Continua a leggere
  2338 Visite
2338 Visite

Una cappa da cucina very Prestige dalla Falmec

La gamma di prodotti Falmec ha mostrato sempre, nei suoi 25 anni di intensa attività, un'attenzione particolare rispetto alle esigenze di mercato e delle cucine. Attraverso la produzione di cappe aspiranti da cucina fortemente innovative sia dal punto di vista tecnologico sia da quello estetico, Falmec e' il classico esempio di successo nella recente storia delle PMI del nord-est: nata per coprire un'esigenza specifica di mercato, si è trasformata nel tempo in una solida e capace SPA. Con questa filosofia che tende a bilanciare tecnologia, design, innovazione continua e praticità, l'azienda di Vittorio Veneto ha presentato la nuova linea di cappe da cucina. Come è risaputo, per questioni tecniche ed economiche, l'aspetto di questi prodotti sono piuttosto algidi e quantomeno anonimi.   La collezione 2009/2010 della ha invece vinto una scommessa che sembrava quasi impossibile: ammorbidire il design attraverso l’utilizzo di materiale nobili. Ovvero vetro, luce e acciaio, uniti ad un'avanzata...Vision della Falmec
Continua a leggere
  2056 Visite
2056 Visite

La parete natural o retrò-analogica?

Appena trasferiti? Oppure stufi della vecchia carta da parati? Sia che la vostra parete sia ancora immacolata, sia che invece la tappezzeria abbia bisogno urgente di una bella rinfrescata, ecco due proposte per ridare vita alle mura domestiche, una proveniente dagli USA, altra europea. Se volete che la vostra camera o addirittura l'intera casa rifletta le ore passate da adolescente a giocare con i videogiochi arcade, oppure quelle all'aria aperta con gli amici ad ascoltare le musicassette dentro mangianastri da street-dancer, per non parlare dei vecchi, amatissimi robots giocattolo in pressofusione che negli anni '80 erano diffusissimi nelle camerette italiche, allora fa per voi la carta da parati retrò robotica-analogica di Aimee Wilder, una famosa art designer americana. L’estetica totalmente vintage dell’artista di Brooklin è divenuta molto trendy per gli amanti della grafic art contemporanea. Non a caso l’artista ha disegnato la collezione 2009 delle sneakers per il celebre marchio Vans....Un'opera di Isabel Nort
Continua a leggere
  316 Visite
316 Visite

Tatamio, un letto in armonia con Morfeo e Gaia

Tatamio, il letto "green" realizzato in legno massiccio, senza alcun inserto o parte metallica, è in armonia con la tua schiena e il Pianeta, perché rispetta l'ambiente e le sue risorse. L'idea così eco-friendly nasce all'interno di un progetto con una filosofia interessantissima, il Progetto Terra, il quale si propone di creare arredi interamente ecologici e anche a misura di bambino. Tutti i materiali impiegati nella produzione del prodotto sono biologici. Il lungimirante utilizzo del legno locale, dipinto a mano con olio di lino, non richiedendo lunghi tempi di trasporto, ha due vantaggi: non peggiora l'inquinamento e non finanzia nessun regime militare estero. Una odorosa novità nell'utilizzo dei solventi: per Tatamio vengono utilizzati i terpeni di arancio, un distillato estratto dalle bucce degli agrumi, il quale oltretutto dona al legno del letto una profumazione gradevole e persistente nel tempo. Una particolare attenzione anche alle sostanze utilizzate nella lavorazione e nella colorazione...2sponde_0
Continua a leggere
  2477 Visite
2477 Visite

Una nuova stagione per l’Housing al SAIE 2009@Bologna

SEDE: Quartiere Fieristico Bologna ORARIO: 9.00 - 18.00 DATE: 28 -31 ottobre PERIODICITA’: Annuale INGRESSO: € 10,00 ( anche su biglietteria on-line) Si è in tempo fino al 31 Ottobre per andare a Bologna in occasione del SAIE 2009 (il Salone Internazionale dell'Edilizia) ad approfondire le tematiche della sostenibilità e del risparmio energetico. Anche quest'anno, continuando il discorso iniziato l'anno scorso, tra gli obbiettivi dell'iniziativa quello di presentare in tutte le sue sfaccettature l'housing sociale e l'edilizia sostenibile per l'Europa. Il SAIE accoglie espositori e visitatori provenienti da 29 paesi, vanta ben 18 padiglioni e raccoglie un pubblico specializzato, costituito in prevalenza da progettisti ed imprese di produzione, oltre che da rivenditori. Tra i saloni espositivi,  LATERSAIE, Salone del laterizio, SAIEBit, dedicato ai sistemi informatici e alle società di servizi, SecurSAIE, Salone degli utensili e dei sistemi di fissaggio, rivolto all’ antinfortunistica e alla sicurezza, STRUTTURALEGNO, destinato alle strutture in legno....saie2009
Continua a leggere
  4058 Visite
4058 Visite

L'attestato di certificazione energetica: quali i cambiamenti?

Vi apprestate a vendere la vostra casa, appartamento, immobile? Dal 1° luglio 2009, nel caso di trasferimento a titolo oneroso (rogito) delle singole unità immobiliari, sarà necessario produrre un attestato di certificazione energetica (ACE). Cos'è esattamente? In sostanza si ha bisogno di un certificato che classifichi l'unità immobiliare rispetto alla sua efficienza energetica, espressa in quantità di energia necessaria per riscaldare un metro quadro per un anno (mq./anno). Ma quali sono le conseguenze per le compravendite immobiliari? La norma attuale ha destato dubbi e difficoltà nella sua interpretazione e nella sua applicabilità. Tra i problemi principali: 1) non è stabilito quale parte debba obbligatoriamente fare il certificato richiesto, né se esso debba essere precedente alla compravendita. 2) L’attestato viene compilato e sottoscritto da una figura professionale ben definita, quella del certificatore energetico, formato con uno specifico corso ed iscritto ad un apposito albo. Tuttavia, fino ad oggi, solo alcune Regioni italiane...image016
Continua a leggere
  478 Visite
478 Visite

Avete mai pensato di mettere una piscina nel vostro giardino?

Solitamente la maggior parte delle persone  pensa che avere una piscina nel proprio giardino sia una prerogativa di pochi fortunati. Si pensa, magari, che il mantenimento di uno spazio relax come quello che una piscina può darti sia talmente caro da mantenere da non valerne la pena neanche di pensarci. Niente di più sbagliato. E' vero che comprare una piscina non costa pochissimo, perchè bisogna fare dei lavori che vanno al di là della piscina in sè, come ad esempio gli scavi, gli impianti di purificazione oppure quelli per il riscaldamento o il raffreddamento dell'acqua, ma è anche vero che, avere una piscina all'interno del tuo giardino ti rende più felice. E non è un modo di dire. Con una piscina di fronte alla vostra casa avrete tantissimi vantaggi e comodità. Immaginate ad agosto, col il caldo torrido e la mancanza di energia dovuta alla perdita costante di liquidi dovuta al...Una bellissima piscina
Continua a leggere
  1096 Visite
1096 Visite