La pulizia corretta dei vetri

pulisci-vetri-lavavetri-002

Pulire correttamente i vetri della finestre, così come quelli della doccia non è sempre facile: ecco cosa bisogna acquistare e qualche escamotage per farlo nei migliori dei modi.

Gli strumenti da utilizzare per la pulizia corretta dei vetri

Le pulizie in casa non sono sicuramente una delle cose più piacevoli da fare tra le mura domestiche, ma nonostante ciò, qualcuno dovrà pur farle. Nel caso della pulizia dei vetri – sia quelli delle finestre che quelli della doccia in bagno – è fondamentale adottare tutte le accortezze del caso, giacché altrimenti si rischia di fare un lavoro inutile e di non pulirli correttamente. Quindi, se desiderate avere dei vetri splendenti dovrete recuperare degli utensili pulisci vetri e lavavetri che vi aiutino in questa mansione così noiosa, ma allo stesso tempo appagante.

In commercio, difatti, potrete acquistare la classica spugna con la quale pulire accuratamente le macchie, ma anche i lavavetri dotati di impugnatura ergonomica e spugnetta che è in grado di pulire ed assorbire l’acqua in eccesso per non lasciare alcun alone sul vetro. Anche per quanto concerne i detergenti e saponi, fate ben attenzione a selezionare qualcosa che sia realmente indicato per la pulizia di questa superfici: detergenti troppo aggressivi potrebbero compromettere l’integrità dei vetri e macchiarli in maniera irreparabile.

Vetri lucenti per le vostre finestre di casa

Come avrete capito, pulire i vetri delle finestre è assai importante: per prima cosa potrete far entrare la luce naturale in casa, senza vi siano zone più scure e, successivamente, potrete anche ammirare il passaggio fuori di casa senza notare delle antiestetiche macchie di unto, polvere e grasso. Il primo suggerimento che vi diamo è quello di occuparvi della pulizia dei vetri nelle giornate più nuvolose o comunque quando il sole non è diretto su di esse. Dopodiché createvi uno spazio intorno a voi per poter “lavorare” correttamente senza rischi di macchiare o sporcare altro: magari, potrete usare della carta da giornale vecchia per coprire il pavimento.

Iniziate effettuando la pulizia degli infissi e, successivamente, passate poi ai vetri veri e propri, così da non trasportare alcunché. Scegliete il detergente migliore ed iniziate il lavaggio dei vetri, solo dopo averli spolverati con un panno asciutto. Una volta terminata la pulizia, ricordatevi di asciugare per bene, evitando così la formazione di macchie orrende di calcare.

Come pulire i vetri del box doccia

Avere un box doccia dai vetri trasparenti e privi di macchie è sicuramente un’illusione per molte persone, ma in realtà adottando delle accortezze sarà possibile far brillare pure i vetri del box doccia. Per prima cosa, difatti, dovrete munirvi di una spazzola tergivetro da bagno, così da rimuovere i residui di acqua una volta che tutti i componenti della famiglia si saranno lavati; in questo modo, eviterete di creare delle macchie di calcare sui vetri. Naturalmente, questo è un piccolo trucco per ritardare la comparsa del calcare sui vetri, ma poi sarà comunque necessario passare all’azione con una pulizia mirata e, perché no, anche green con una miscela di aceto o succo di limone con bicarbonato.

Vaporizzando il prodotto sul vetro e facendolo agire per qualche minuto potrete poi strofinare con una spugna per eliminare eventuali accumuli di sporco. In commercio esistono pure dei prodotti per la pulizia specifica di questi vetri che vi suggeriamo comunque di utilizzare come da istruzioni riportate sulla confezione, onde evitare di creare danni. Infine, un mix di  acqua ed alcol denaturato potrà esservi d’aiuto, a patto però che poi si lasci aperta l’aria per far uscire dal bagno l’odore forte di questo prodotto. Ora non vi resta che passare all’azione e mettervi a pulire tutte le superfici di vetro della vostra abitazione, così da farle brillare.

House gardening, ovvero come arredare con fiori e ...

banner-scrivi-artioclo