Come proteggere la casa dai ladri

casa-sicura

La sicurezza della propria abitazione principale o della casa vacanza è importante, perché qualche malintenzionato potrebbe scassinare porte e finestre, entrare nella vostra proprietà e rubare. I furti sono sempre all’ordine del giorno e nessuno è mai al sicuro: solo prendendo dei provvedimenti seri di sicurezza sarà possibile mettere in protezione la propria abitazione. Se ad esempio abitate in Lombardia, potreste rivolgervi ad un fabbro Monza molto preparato per farvi un’idea di come poter proteggere la casa dai ladri. Prima di tutto occorre capire quali sono i punti a rischio che necessitano più protezione, ad esempio porte con serrature di bassa qualità, oppure finestre senza grate se si abita ai piani bassi. Insomma, il primo passo per capire se la propria casa è al sicuro o meno è quella di valutare da soli o insieme ad uno specialista quali sono le falle di sicurezza.

Porte, serrature e finestre

Porte, finestre e tutti gli infissi in generale sono parti sensibili della nostra abitazione nelle quali si può entrare ed uscire: i ladri preferiscono utilizzare questi accessi perché basta scassinarle per poter entrare facilmente in casa. Le serrature possono essere forzate o aperte dai ladri più esperti, per questo è bene metterle in sicurezza come prima cosa: un buon fabbro può installare delle porte corazzate di alto livello, con serrature blindate antiscasso, come quelle a cilindro europeo. A seconda de tipo di protezione che si desidera, ci sono porte blindate più o meno sicure, come quelle di classe 2 consigliate per gli appartamenti in centro città meno soggette a furti, o quelle di classe 3 o 4 indicate anche per abitazioni in zone più tranquille, dove i ladri potrebbero anche agire indisturbati. Anche le finestre dovrebbero essere messe in sicurezza, in modo tale che i ladri non possano neanche entrare da altri accessi. Chi abita al piano terra o al primo piano potrebbe ad esempio provvedere a mettere delle inferriate sulle finestre per scongiurare i furti.

Sistemi di allarme

Oltre a blindare porte e finestre, un buon sistema di videosorveglianza è l’ideale per chi vuole proteggere ancora di più la propria casa: in pratica un tecnico specializzato in allarmi vi può fare un sopralluogo gratuito per capire come disporre i sensori e le telecamere per far scattare gli allarmi se un ospite non gradito riesce ad accedere in casa. Le telecamere sono utili anche per registrare movimenti o accessi indesiderati in casa vostra e funzionano anche in remoto. Gli impianti di video sorveglianza sono molto utili perché si possono visionare in remoto le riprese in diretta e quindi avvertire le forze dell’ordine qualora ci fossero dei problemi.

Altri accorgimenti

Ci sono, infine, altri accorgimenti utili da seguire per poter mettere in sicurezza la propria casa. Infatti è bene sempre dar il compito a qualche vicino di casa di fiducia ti tenere traccia di movimenti e rumori sospetti quando voi siete via per lunghi periodi. E’ utile anche far ritirare la posta qualora siate in vacanza, in modo tale da non far capire a nessuno che voi non ci siete. Insomma, con pochi e piccolo accorgimenti la vostra abitazione potrà essere considerata più sicura.

Videocitofoni: consigli utili per scegliere il mod...
Perché avere una mini-piscina in casa: i vantaggi...

banner-scrivi-artioclo