IlMondoDellaCasa

Portale dedicato al Mondo della Casa: tutto quello che riguarda il fantastico mondo dell'abitazione e del focolare domeitico.

Materasso in lattice o in memory foam?

Dolce, dolcissimo dormire... tutti sanno quanto è importante il riposo per una vita sana e in piena forma. Ma la domanda che tutti si fanno è sempre la stessa: quale materasso scegliere per dormire bene? O meglio, visti i trend attuali del mercato, è meglio comprare un materasso in lattice o in memory foam? 

Lo abbiamo chiesto a Poltrone&Divani specializzati nella vendita di materassi ad Agrigento. Vediamo quali sono i punti a favore di una e dell'altra tipologia, considerando che le loro caratteristiche rispondono a esigenze diverse.

Materasso in lattice

Il materasso in lattice, o meglio il materasso in lattice di qualità, è prodotto in lattice naturale. In alcuni materassi di qualità inferiore la composizione del lattice può anche essere mista (in parte naturale, in parte sintetica). Il lattice ha un enorme vantaggio: è anallergico e quindi ottimo per chi soffre di allergie stagionali o permanenti (es. acari). Purtroppo sappiamo quanto questo problema sia diffuso e il lattice può esserci d'aiuto. Inoltre ha un'ottima capacità termoregolatrice, in quanto traspirante: è capace di influire sulla temperatura corporea, mantenendola regolare durante il sonno, in tutte le stagioni. Il materasso in lattice è molto elastico e quindi in grado di sopportare al meglio i movimenti continui di chi si sposta durante il sonno. Ma è anche piuttosto resiliente e quindi meno accogliente del memory foam.

Materasso in memory foam

Il materasso in memory foam invece è composto da una schiuma in poliuretano con una elevata termosensibilità. Grazie al calore il materiale si adatta al corpo, ne segue la forma e la tiene in memoria. Poiché imita la forma del corpo di chi lo usa, il materasso in memory viene solitamente consigliato a chi soffre di problemi alla schiena (lombalgia, infiammazione cervicale ecc.) o posturali. D'altra parte, per via della termosensibilità del materiale, il memory foam rilascia calore durante il sonno; se questo può risultare piacevole nei mesi freddi, in estate dormire su un materasso riscaldante può risultare invece abbastanza fastidioso. Per questo di solito i produttori consigliano di girare il materasso sul lato più fresco, progettato per i mesi caldi.

Quale materasso scegliere?

Il materasso in lattice è più elastico e adatto a chi ha un sonno agitato, che gli fa cambiare di frequente posizione. Il memory foam invece è accogliente e permette di trovare rapidamente una posizione comoda, in quanto si adatta all'anatomia del corpo: per questo viene scelto da chi di notte mantiene la stessa posizione.
Si tratta quindi di due materassi innovativi e utili a favorire un buon riposo, ma il primo passo da fare è capire di quale abbiamo bisogno per dormire bene. Una volta capite le proprie esigenze, bisogna sapersi orientare tra le svariate offerte sul mercato. Qualsiasi materasso si sceglierà, bisogna sempre raccogliere informazioni dettagliate sulla composizione dei materiali e sulla qualità del prodotto.

Vota:
DECORARE LA CASA CON LE CANDELE PROFUMATE
Poltrone e Divani Letto: una comoda soluzione salv...

Related Posts

banner-scrivi-artioclo