IlMondoDellaCasa

Portale dedicato al Mondo della Casa: tutto quello che riguarda il fantastico mondo dell'abitazione e del focolare domeitico.

Le cose da sapere sulle vasche da bagno

La vasca da bagno era conosciuta già da greci e romani, che utilizzavano delle grosse vasche in ghisa o zinco per lavarsi; nel medioevo farà la sua comparsa la prima vasca da bagno in legno, che tuttavia non riscosse molto successo. Nelle case costruite qualche decennio fa, la vasca da bagno era l'unico sanitario che veniva installato in bagno per lavarsi, perché considerata un pratico mezzo; oggigiorno invece, si preferisce l'installazione di docce, che permettono di far fronte agli odierni ritmi di vita frenetici, mentre la vasca da bagno (co-presente alla sua collega più moderna) è utilizzata solo nei ritagli di tempo in cui si desidera rilassarsi un po', magari dopo una faticosa e stressante giornata di lavoro.
 
Le vasche da bagno possono essere divise in due categorie in base alla loro forma: le più comuni sono quelle rettangolari allungate, la tipologia che permette ad una persona di sdraiarsi, e quelle circolari e profonde, nelle quali colui che le userà potrà stare seduto.
Se godete del privilegio di possedere un grande bagno, potrete optare per una vasca circolare, che gli donerà immediatamente un tocco di lusso; se il vostro bagno ha delle dimensioni nella norma, l'installazione di una vasca angolare o comunque dalla forma asimmetrica sarebbe l'ideale; e infine, se dovete accontentarvi di un piccolo bagno, ma non volete rinunciare al lusso di permettervi un lungo bagno caldo, optate per una vasca da bagno dalle classiche forme rettangolari o quadrate, ancor meglio se profonda, in modo tale da occupare meno spazio.
 
Tra i materiali con i quali vengono confezionate le vasche da bagno, troviamo quelli sintetici e quelli naturali. Tra i sintetici, maggiormente adoperato è l'acrilico poiché permette di essere lavorato facilmente, è molto resistente, e si adatta a qualsivoglia forma, inoltre, in caso di graffi o danneggiamenti, può essere levigato e lucidato rapidamente. Un'altra alternativa sintetica all'acrilico è la vetroresina smaltata (anche in vari colori) che vanta la dote della leggerezza ma al tempo stesso della robustezza. Un problema al quale si potrebbe andare incontro con questo materiale è il fatto che una scorretta lavorazione potrebbe facilitare la penetrazione di muffe e macchie. Questo problema viene riscontrato anche con l'acciaio smaltato, sebbene di origine non sintetica, se non lavorato in maniera ottimale o comunque se è di uno spessore inferiore ai 4 mm. Come materiale naturale, abbiamo la ghisa, molto solido ed isolante quanto pesante, utilizzato solitamente per le vasche più imponenti ed importanti, dovuto anche ad un prezzo più elevato rispetto agli altri materiali sintetici.
 
Dei dettagli importanti per rendere la vostra vasca da bagno particolare, sono i suoi accessori, come la rubinetteria e i getti d'acqua che, ad esempio, sono in grado di cambiare completamente lo stile della vostra vasca: optare infatti per della rubinetteria classica, piuttosto che moderna, o avanguardista, fa una grande differenza per lo stile del vostro bagno e giocarci sarà un ottimo modo per creare uno stile unico e personalizzato.

Vota:
Arredare una piccola cucina con un design moderno
I vantaggi dei fari a LED rispetto le lampadine tr...

banner-scrivi-artioclo