IlMondoDellaCasa

Portale dedicato al Mondo della Casa: tutto quello che riguarda il fantastico mondo dell'abitazione e del focolare domeitico.

La signora cappa per la tua cucina

La nostra cappa: come farne a meno in cucina? Utile al riciclo dell’aria, elimina i cattivi odori e impedisce al vapore acqueo di condensarsi e rovinare mobili e pareti. Elemento fondamentale per proteggere l'ambiente casalingo e per avere una cucina efficiente. In commercio davvero mille tipologie: come sceglierla? Con gli eco-incentivi 2010 per gli elettrodomentici, sembra il momento giusto per prenderla e rinnovare la cappa da cucina. Indispensabile controllare che sia a norma e rispetti tutti i requisiti previsti dalle norme europee. da non trascurare l'aspetto estetico, poiché la cappa deve adattarsi al design della vostra cucina. Prima di comprarle, tuttavia, è importante chiedere la consulenza di un tecnico qualificato, per verificare che il modello della cappa scelto si adatti bene allo spazio a disposizione. Inoltre vanno fatti controlli periodici per verificare il corretto funzionamento. Bisogna considerare le dimensioni prima dell’acquisto e lo spazio a vostra disposizione. La cappa deve necessariamente avere la stessa larghezza del piano cottura, che può variare tra i 60 e i 120 cm ed essere collocata sopra al piano di cottura, ad una distanza minima di 65 cm (se il piano è a gas) o di 75 cm (se elettrico). In tutti e due i casi la distanza non deve superare i 90 cm. Occhio alla potenza: deve essere proporzionata al volume dello spazio in cucina, e alla portata (la capacità di aspirazione) ovvero il volume d’aria che una cappa riesce ad aspirare in un’ora, che si esprime in metri cubi (m³/h). Se il tubo di scarico è lungo, sottile e tortuoso, la capacità di aspirazione della cappa deve essere maggiore. Altro elemento principale nella scelta è la rumorosità della cappa, legata al passaggio dell’aria attraverso i tubi: essa aumenta con la velocità d’aspirazione. Spesso le cappe impostate ad alta velocità sono molto rumorose, mentre il livello ideale è compreso tra 50 e 70 decibel. Oggi comunque, grazie all’uso di materiali fonoassorbenti, i nuovi modelli di cappe da cucina presenti sul mercato sono molto meno rumorosi di quelli più datati. Alcuni modelli di cappe da cucina sono dotati della funzione Booster, un livello di velocità in grado di eliminare velocemente fumi e odori molto intensi, che si disattiva dopo alcuni minuti per tornare a livelli di velocità normali. usate la cappa con cautela, come per tutti gli altri elettrodomestici: non toccatela con mani e piedi bagnati; prima di pulirla, staccate la spina!
Vota:
Le Chateau dans le Ciel a Latina
Pavimenti di design da Quadrolegno
 

Commenti

Ancora nessun commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Venerdì, 24 Novembre 2017
Se si desidera iscriversi, compilare i campi nome utente e del nome.

banner-scrivi-artioclo