IlMondoDellaCasa

Portale dedicato al Mondo della Casa: tutto quello che riguarda il fantastico mondo dell'abitazione e del focolare domeitico.

I quadri e la casa: valorizzare entrambe con una corretta organizzazione

Spesso ci si sofferma a riflettere sull’aggiunta o meno di un quadro sulla parete, su dove sia meglio collocarli e sui migliori abbinamenti ed ancora più spesso si finisce per fare una scelta casuale o impulsiva.

In realtà non si dovrebbe pensare al quadro come un corollario, un supplemento d’arredo di non troppa importanza; i quadri (con o senza valore commerciale) hanno invece un impatto decisivo e di non poca importanza sulla percezione degli spazi domestici.

Non a caso quadrerie e gallerie collocano le tele in spazi dedicati e, raramente, solo di passaggio, calcolando adeguatamente  le distanze dall’osservatore, l’illuminazione e le pause.

In un ambiente abitativo chiaramente, non sarà necessario tener conto di tutti questi parametri, ma similmente ci si dovrà preoccupare di osservare e valutare con attenzione alcune caratteristiche della stanza e della parete.

 

Dove

Scegliere l’ambiente e la parete adatta ad ospitare i quadri costituisce un primo momento di riflessione. Non esiste una stanza adatta in assoluto; ad esempio non è detto che sia il salotto il luogo deputato ad accogliere i nostri oggetti da esposizione. Potrebbe infatti accadere che, per dimensioni, arredo ed illuminazione, il salotto non riceva un beneficio dall’ospitare dei quadri, ma anzi risultare meno ospitale e troppo caotico. E’ bene tener presente, infatti, che ogni rappresentazione pittorica, o fotografica, è già di per se un contenitore di svariati input visivi (colori, forme, cornici) e se inserito in un contesto altrettanto variopinto e sovraffollato (mobili, soprammobili, tappeti, ecc) può non solo non essere valorizzato, ma addirittura essere di disturbo senza essere notato veramente.

La stessa cosa accade se collochiamo i quadri lungo una zona di passaggio rapido (ad es. corridoi molto stretti o disimpegni piccoli e poco illuminati); anche in questo caso la percezione che si avrebbe è più quella di macchia, che non di quadro appeso al muro.

Il consiglio è quindi di programmare l’organizzazione della casa in modo da lasciare uno spazio sufficientemente libero da non interferire con altri elementi. Non necessariamente deve trattarsi in un’intera stanza, ma può bastare una parete libera (o quasi) da mobili, soprammobili, o altro. Sarebbe quindi preferibile non distribuirli qua e là un po’ per caso, ma dedicare loro uno spazio dove possano essere raccolti (anche in maniera ravvicinata) e al contempo distinti dai restanti oggetti della casa. In tal modo si eviterebbe di creare mescolanze che creino confusione percettiva e si consentirebbe una migliore fruizione e valorizzazione dei quadri.

 

Come

La forma da dare alla composizione di quadri sulla parete è un’altra delle scelte che può condizionare l’impatto visivo sugli ambienti e sui quadri. Non è necessario essere esperti arredatori, ma con qualche buon consiglio potrete ugualmente trovare soluzioni creative e non convenzionali. Se avete raccolto un certo numero di pezzi (non necessariamente somiglianti per forma e colori) ed avete liberato una parete (magari differenziandola dalle altre con un colore alternativo), immaginate di trattare i quadri come tessere di un mosaico e di collocarli in modo da costituire una sagoma leggibile, anche se non precisa e dettagliata. Preparate un disegno che riproduca uno schema della parete con le giuste proporzioni e tracciatevi all’interno la forma (molto semplice, ad es.geometrica). Sempre facendo attenzione alle misure di tutti gli elementi, cercate di disegnare i rettangoli (quadri) lungo la sagoma e dopo alcuni tentativi scegliete quello che più vi soddisfa. Un’alternativa è invece quella di non appenderli, ma disporre in vari punti della parete o semplicemente lungo un unico allineamento, una mensola poco profonda e con il bordo rialzato in modo da potervi appoggiare i vostri quadri come se fossero dei soprammobili; in tal modo avrete anche la possibilità di sostituirli o aggiungerne altri con il minimo sforzo.

www.architetturaeingegnerianapoli.org

Vota:
Tecniche innovative per pulire arredi e supporti a...
Le proposte di grande qualità di Man Camere per Ra...

Related Posts

 

Commenti

Ancora nessun commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Venerdì, 22 Settembre 2017
Se si desidera iscriversi, compilare i campi nome utente e del nome.

banner-scrivi-artioclo