IlMondoDellaCasa

Portale dedicato al Mondo della Casa: tutto quello che riguarda il fantastico mondo dell'abitazione e del focolare domeitico.

Guida alla scelta di una cucina

Quando si vuole arredare una casa, la cucina rappresenta sempre uno scoglio importante da superare, e i motivi di questa difficoltà sono molti. In primo luogo la cucina rappresenta uno degli ambienti della casa in cui si passa maggior tempo, sia quando si mangia o si prepara da mangiare, ma anche quando si usa la tavola per lavorare, per fare i compiti dei bambini o per passare qualche momento seduti a chiacchierare. Scegliere la cucina non è facile anche per una altro aspetto da non sottovalutare: il costo. Se pensiamo ad una cucina completa, con elettrodomestici, piano cottura, e piano di lavoro, il prezzo non è certo basso, soprattutto se la superficie da coprire è ampia. Per questo motivo spesso, quando si gira per i mobilifici alla ricerca dei mobili che servono per riempire un ambiente così importante, la sensazione che si ha assomiglia più allo smarrimento che alla soddisfazione di aver finalmente risolto un problema. Anche consultando i vari siti di arredamento online, la situazione non migliora. Decine di marchi diversi, con molti stili diversi, colori diversi e elettrodomestici diversi. La scelta è dura, ed è per questo che abbiamo deciso di aiutarvi con questo articolo che intende essere un guida, magari non per scegliere la cucina dei vostri sogni, ma almeno per schiarire le idee sul percorso decisionale che vi porterà ad arredare una delle stanze più importanti della vostra casa.

Stile della cucina

Il primo bivio che ci troviamo davanti quando vogliamo arredare una cucina è la scelta dello stile. Preferisco lo stile classico o moderno? Mi voglio indirizzare verso linee sobrie e pulite oppure cerco il calore del legno e delle lavorazioni classiche? Ci sono tanti motivi per cui una persona si indirizza verso l’uno o l’altro stile. L’arredamento del resto dell’abitazione può essere uno di questi, ma anche la zona in cui si vive, lo stile della casa da cui si proviene e anche il carattere stesso di chi deve fare la scelta. Le cucine classiche comunque non passano mai di moda. Le porte di legno come il ciliegio o il castagno sono una sicurezza per l’immagine di chi deve affrontare la scelta. Anche se siamo abituati a vedere le cucine classiche nelle case delle nonne e delle mamme, possiamo stare tranquilli, è un genere che, tra alti e bassi, rimane sempre a galla, e praticamente tutti i produttori propongono qualche modello classico da affiancare ai tanti modelli moderni. Le linee moderne infatti, soprattutto negli ultimi anni, hanno preso le redini del mercato ed è proprio in questo stile che i produttori si sbizzarriscono in soluzioni nuove ed innovative. I materiali usati nelle cucine moderne sono sempre in evoluzione e gli effetti che si vengono a creare sono sempre nuovi. Scegliere una cucina moderna può quindi rappresentare un problema più grande per chi non ha le idee chiare. In questo caso vi suggeriamo di partire dalla scelta del colore. Se in una cucina classica i colori di solito appartengono a diverse tonalità di marrone, colore del legno, quelle moderne possono essere proposte in tinte diverse. La scelta del colore può essere fatta solo per una questione di moda, oppure, in maniera più lungimirante, provando ad inserire la cucina all’ interno di progetto più ampio. Di che colore sono gli altri mobili che abbiamo in casa? I muri sono bianchi o sono dipinti in altri colori? Un ulteriore consiglio che ci sentiamo di darvi, se proprio non riuscite a scegliere una tinta, rimanete sul bianco, un classico elegante che non tramonta mai. Lo stile delle linee delle porte e del piano è un altro elemento che influisce molto sul look finale della cucina. Potrebbe essere minimalista, con pochi elementi e un’immagine finale compatta e solida, oppure con inserti in vetro e metallo a costruire forme diverse e con un carattere più forte. Come per la scelta del colore, anche la scelta dello stile deve rappresentare la vostra identità e l’identità della casa che state arredando.

Un ulteriore scelta importante che va fatta, soprattutto spinti dalle innovazioni degli ultimi anni, è quella relativa al piano cucina o top. Se qualche tempo fa si poteva scegliere solo tra pochi materiali, tra cui il legno e il granito, oggi i piani in agglomerati di quarzo hanno fatto sì che il piano sia diventato un vero e proprio elemento caratterizzante della cucina. I colori che le varie case propongono sono moltissimi, e anche le fantasie con cui si compongono. Inutile dire che la scelta del piano deve essere legata alla scelta della cucina e che per ottenere un buon livello di immagine, i vari stili che compongono la stanza devono essere armonici e legare perfettamente tra di loro.

Quanto mi costa una cucina?

La questione del prezzo è da sempre uno degli elementi più caratterizzanti nella scelta dei mobili di una casa e soprattutto della cucina. Se teniamo conto dei materiali con cui è fatta, che devono resistere al tempo e all’usura, degli elettrodomestici e del design, ci rendiamo conto che il costo della cucina è alto, in pratica è quello che più va ad incidere nell’intero arredamento della casa. I grossi venditori di solito propongono delle soluzioni con prezzo fisso in base alle dimensioni. Se avete una parete di circa tre metri, riuscite a trovare con facilità delle cucine complete a prezzi piuttosto bassi. Se cercate invece qualcosa di più caratteristico, moderno o di qualità, la scelta di rivolgersi ad un arredatore, che può proporvi marchi e soluzioni diverse, è la migliore. Si spende di più ma si ha la sicurezza di avere una cucina come la si è sempre desiderata, e che si incastra perfettamente nello stile dell’arredamento della vostra casa.

Vota:
Cambio di stagione: come evitare il caos in casa
Arredare una piccola cucina con un design moderno

banner-scrivi-artioclo