IlMondoDellaCasa

Portale dedicato al Mondo della Casa: tutto quello che riguarda il fantastico mondo dell'abitazione e del focolare domeitico.

Gaetano Pesce: dal "Tramonto a New York" alle "Michette"

Parlare degli imbottiti di  Gaetano Pesce è parlare di oggetti d'arte che sfidano le convenzioni e che sono entrati nei musei di tutto il mondo. Cosmopolita,  di formazione veneziana, Pesce ha abitato in molte città:  Padova, Venezia, Londra, Helsinki, Parigi e New York. Le sue opere stupiscono per la capacità di lavorare con risultati sorprendenti alcuni temi costanti: la serie diversificata, la doppia funzionalità di oggetti e architettura, l’uso creativo del colore l’uso,  la teoria della femminilità nel design. Oggetti ironici, colorati, gioiosi che mostrano  forza emotiva e tattile nei materiali utilizzati. Per questo luminoso genio del design contemporaneo, essere vivi significa essere differenti. Ecco allora che crea le sedute Sit Down (1975) in cui i dettagli cambiano da un esemplare all’altro, pur mantenendo lo stesso assetto formale d’insieme. Il divano Tramonto a New York (1980) è mezzo espressivo prima di essere oggetti. New York in una fase di decadenza, concettualizzato nei vari elementi che fungono da sedili, braccioli (i grattacieli di New York) e schienale (il sole rosso) assemblati tra loro, uniti da staffe metalliche ad “U” nere. [caption id="attachment_2670" align="alignright" width="200" caption="Le Michette di Gaetano Pesce"][/caption] Ecco allora che arriva la serie ironica e sorprendente  prodotta per l'eclettica e avanguardista azienda Meritalia: la Michetta. Meritalia propone la Michetta come sistema di elementi componibili, prodotto in serie con processi industriali, ma che sarà sempre diverso, per composizione, proprio come le michette, le piccole forme di pane tra le più semplici e meno costose, ma mai uguali, anche quando vengono fatte con stampi. Per la seduta si sfrutta un sistema di molleggio posto alla base:  sono il poliuretano espanso e ll’ovatta sintetica,  materiali impiegati per realizzare l’imbottitura, a garantirne l'assoluta morbidezza. Scomponibilità totale e posizionamento di ogni elemento in assoluta libertà: solo  giunti in acciaio, senza ricorrere ad alcun tipo di fissaggio meccanico, frutto dell'idee libertarie di Gaetano Pesce. Viva la differenza!
Vota:
Balancing Boxes e Mirror Table da Porro
FreeFlow: seduta che fluisce in tutto il living
 

Commenti

Ancora nessun commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Martedì, 19 Settembre 2017
Se si desidera iscriversi, compilare i campi nome utente e del nome.

banner-scrivi-artioclo